Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Viaggio

8 gennaio 2018

Turismo&Outdoor. Parma 15 febbraio

20180108-editoriale-jannucci-parma

Una data che può segnare una svolta nel percorso della comunicazione di una realtà chiamata pleinair. È entrata nelle attività del tempo libero e ha trovato i suoi promotori partendo dalla tenda, arrivando alla caravan e, a seguire, al camper. Sono le colonne di una struttura che ospita un turismo del tutto particolare, quello della mobilità, del rapporto con la natura, della conoscenza dei luoghi, dell’escursionismo, di tante attività sportive, della partecipazione agli eventi più vari. È il turismo secondo natura come dice il titolo del mensile PleinAir o del turismo sostenibile come viene indicato dagli esperti dell’ambientalismo. Una struttura bella, nuova, originale che non può essere osservata e gestita solo dal di fuori ma deve aprire porte e finestre per far comprendere che cosa ha al suo interno. Se non si fa questo passaggio, la struttura, pur bella, rischia di essere disabitata. Chi ha il compito di popolarla? Sicuramente i singoli praticanti il pleinair. A maggior ragione deve essere il compito delle fonti di informazione che si sono chiuse in una sorta di salvacondotto, chiamato stampa di settore. Ma un ruolo fondamentale spetta agli eventi fieristici che non possono essere più solo vetrina a schema fisso ma devono essere animate.

Vi chiederete perché Parma. È diventata con il Salone del Camper, gioiello dell’ente fieristico della città emiliana, una immensa vetrina che nell’ultima edizione ha avuto più di 120.000 visitatori.

Gli organizzatori, con meritevole sensibilità, si sono resi conto che dovevano animare la vetrina e hanno promosso l’evento chiamandolo con la sigla T&O, acronimo di Turismo e Outdoor.

La prima edizione sarà inaugurata il 15 febbraio. Gli espositori avranno a disposizione il complesso fieristico con i suoi ampi padiglioni e, una bella novità, un’interfaccia  nella quale il pleinair si presenta nei suoi volti veri, prende la parola, potremmo dire. Ci riferiamo a particolari strutture che all’insegna del “noi ci darem la mano” sono offerte dalle collegate rassegne Bike Festival e Parma Golf. Come tutti i neonati non si può pretendere che i primi passi siano quelli del galoppo ma si apre un percorso che, a seguire, lo consentirà.

Parma 15 febbraio. Il pleinair può dire: domani è un altro giorno.

Altre News

Leggi tutte le News
Punto Direttore
agricamping estgarda
iltropicodelcamper
app PleinAirClub
POI Garmin
Scarica