Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Camper

mansardati

Rimor Europeo 89

16124.jpg

La casa toscana continua a tenere solidamente una posizione di rilievo nel panorama europeo, grazie a una produzione che in tutto il suo percorso aziendale si è dimostrata ben articolata nelle tipologie e centrata nel prezzo. Alla base i modelli della serie Katamarano fino ad arrivare alla fascia superiore dei Superbrig e Sailer, cui si aggiunge anche il van Horus. Eclettica la scelta delle meccaniche Ford, Mercedes e Fiat: e proprio su Ducato è montata la serie intermedia Europeo (quattro mansardati e tre semintegrali) che, pur definendosi tale e con livelli di prezzo contenuti, sa offrire uno standard qualitativo, di arredi e impiantistica tipico di fasce maggiori. Affermazione ancora più valida per l’89 che non ha molto da invidiare al fratello più nobile, il quotatissimo Superbrig, del quale riporta soprattutto la vocazione alla grandiosità con i suoi 737 cm di lunghezza.

L’allestimento
La gamma degli Europeo è stata sottoposta a una serie di piccoli aggiustamenti stilistici all’interno, con pareti rivestite tipo legno, nuove cuscinerie, abbondanza di pannelli ricoperti in tessuto e arricchiti da tasche elastiche comode e ben distribuite. Colpisce il rivestimento dei sedili in materiali diversi, microfibra scamosciata e cotone, forse un po’ azzardati dal punto di vista cromatico ma indubbiamente pregevoli.
Ben sei i posti nel living, formato da una dinette doppia a sinistra e da una singola sul lato opposto, per un totale di sei posti a tavola. Dalla trasformazione di questo ambiente si ottengono un classico matrimoniale e un letto di fortuna per bambini (solo 150 i centimetri di lunghezza). Spaziosità e comfort costituiscono un indubbio plus del modello, nelle varie condizioni di impiego: in sosta per l’accesso alla cabina agevolato dal taglio della centina, con il letto mansarda retrattile; di notte per le grandi dimensioni dei quattro posti sempre pronti. Comodo anche il corridoio di accesso ai servizi e al castello posteriore dal quale si ricava il classico gavone a volume variabile portamoto, fiore all’occhiello dell’Europeo 89.
Altrettanto pregevoli gli arredi con un bel disegno tondeggiante, profili concavi di finitura argentati a mascherare le plafoniere, una lunga fila di pensili e di mensole a giorno. Molto capiente l’armadio appendiabiti, soprattutto per la profondità (80 cm) che consente di alloggiare anche due ripiani.
Alla qualità degli interni si assomma quella della scocca, che all’esterno vanta elementi pregevoli quali la linea sinuosa e profilata della mansarda, la grafica moderna e misurata, i cerchioni copriruota e il raffinato disegno delle sponde della bagagliera a tetto. All’estetica si aggiungono funzionalità ed ergonomia di parti strutturali importanti, come ad esempio il controtelaio zincato unito a una sorta di gabbia di acciaio solidale, capace di irrobustire l’intera struttura oltre a reggere lo sbalzo posteriore del vano garage.

I servizi e gli impianti
Decisamente ampia la toilette con spazioso vano doccia, ben separato con ante in metacrilato e doverosamente aerato. La base del lavabo tondo è in legno, come la mensola sotto lo specchio, mentre pensili e plafoniera sono in termoformato con il marchio Rimor in evidenza.
Ben impostata la zona cucina con piano di media grandezza, fornello a tre fuochi Smev e gocciolatoio interno, maxifrigo da 145 litri con freezer e vano soprastante per l’eventuale forno. Ottima l’aerazione, assicurata da finestra e cappa aspirante. Il riscaldamento impiega la potente stufa Truma Combi da 6.000W, mentre la scorta di acque chiare è suddivisa in due serbatoi rispettivamente da 60 e 40 litri.

La meccanica
L’Europeo 89 adotta il Ducato 2.3 JTD da 130 cv (optional il motore 3.0 da 146 cv con una differenza di 2.400 euro) con passo da 403 cm, carreggiata posteriore allargata e una dotazione di serie che comprende ABS, due airbag, chiusure centralizzate e alzacristalli e specchietti a regolazione elettrica. Molto vantaggioso il prezzo di 44.200 euro, stante l’insieme del prodotto che riporta una dotazione complessiva e un’attenzione costruttiva di buon livello.

SCHEDA TECNICA

MECCANICA
Fiat Ducato 130 JTD Cilindrata 2.287 cc • Potenza 130 cv, 96 kW • Telaio cabinato • Trazione anteriore • Retrotreno a ruote singole con carreggiata allargata • Alzacristalli e specchietti retrovisori ad azionamento elettrico, chiusure centralizzate, sedili con tappezzeria coordinata, cristalli termici • ABS, airbag conducente e passeggero

MISURE ESTERNE in cm
Lunghezza 737
Larghezza 234
Altezza 300
Altezza pavimento da terra 73
Passo 403
Sbalzo posteriore 230

MISURE ABITACOLO in cm
(cabina e mansarda escluse)
Lunghezza 480
Larghezza 220
Altezza 200

MASSE in kg
Massa totale ammessa 3.500
Massa in ordine di marcia n.c.
Portata n.c.

EQUIPAGGIO
Posti omologati 5
Posti letto 7
Posti a tavola 6
Posti frontemarcia 4
Cinture di sicurezza 6
di cui a tre punti 4
Poggiatesta 4

SCORTE
Acqua potabile l 40+60
Acque grigie l 100
Acque nere l 17
Gas kg 2×10
Batteria servizi Ah 80

PREZZO
44.200 Euro con Iva franco fabbrica

PleinAir Market 431  giugno 2008

Galleria fotografica

Altre Schede Tecniche

Leggi tutte le Schede Tecniche
autopergine
Ercole
askoll
Groppetti
adami camper
Mobiltech
Gira Gira
camperis
Ropa
coverbox
frankia
srmecatronic
comocaravan
Rapido