Vota
Mete & itinerari

Piccoli Balcani crescono

Dei paesi nati dalla dissoluzione della Jugoslavia, il Montenegro è oggi quello che riassume il meglio per un pleinair d’avanscoperta: mare e monti, tradizione e genuinità, storia antica e natura protetta. Ma anche un’accoglienza tutta da sperimentare in piena libertà.

Borgo Prino è oggi uno dei quartieri a mare di Imperia, con le case in tinte pastello tipice della riviera ligure
Vota
Mete & itinerari

Riviera Ligure: pochi spazi, tanti colori

Nel Ponente ligure per una vacanza primaverile tra Imperia e Albenga: passeggiate a mare ed escursioni in quota, borghi di pescatori e villaggi di montagna, con in più la sorpresa di alcune comode e strategiche soste pleinair.

Vota
Mete & itinerari

Isole di primavera

Spiagge alla moda e pareti da arrampicata, resti veneziani e selvaggi panorami vulcanici: Kos, Kalymnos e Nisyros, al centro del Dodecanneso, sono la combinazione ideale per una vacanza sportiva nell’Egeo che guarda ad oriente.

Vota
Mete & itinerari

Le vie del Riesling

Tra borghi, castelli, vigneti e laghetti, un itinerario classico ma assai poco frequentato dagli italiani: comincia nel tratto più bello e famoso della valle del Reno, prosegue lungo la Mosella e si conclude nella regione dell’Eifel. Con un’accoglienza pleinair veramente impeccabile e perfettamente correlata alle potenzialità e agli interessi del territorio.

Vota
Mete & itinerari

Ricordi di esotismo

Dall’alto dei colli, un gruppo di deliziosi borghi del primo entroterra marchigiano guarda la costa picena e le sue popolose cittadine marinare: siamo nel consorzio della Riviera delle Palme, dieci mete per un itinerario da manuale con il v.r. e la bici.

Vota
Mete & itinerari

Acque di riserva

Fra i monti della Lucchesia si nasconde un canyon tutto da esplorare: è l’Orrido di Botri, uno splendido parco acquatico che tutela una natura selvaggia e primordiale. Con le pedule ai piedi, ecco come immergersi – è il caso di dirlo – in questo ambiente da vero pleinair.

Vota
Mete & itinerari

Un’isola fatta a mano

Tessuti, maschere rituali, selle, coltelli, launeddas: l’artigianato della Sardegna nasce da usanze ancora ben vive, che conservano e trasmettono una creatività maturata in secoli di storia. Andiamo a scoprirne i luoghi, i segreti, i protagonisti.

il quadro vivente della Deposizione a Norcia
Vota
Mete & itinerari

Notti di Passione

In Umbria vanno in scena alcune delle più suggestive rappresentazioni italiane della morte e resurrezione di Cristo: un invito alla Pasqua itinerante fra borghi e colline.

La basilica di Santa Maria Maggiore, risalente al 1100, è il più prezioso monumento di Pianella e uno dei più importanti del medioevo abruzzese
Vota
Mete & itinerari

Risveglio in burla

A metà pomeriggio della domenica di Pasqua, le vie del paesino abruzzese di Pianella, in provincia di Pescara, diventano il teatro all’aperto di una rappresentazione la cui origine risale addirittura all’epoca longobarda

talami
Vota
Mete & itinerari

La Madonna in piazza

Fra i molti e suggestivi riti pasquali abruzzesi, un posto di rilievo spetta senz’altro ai Talami di Orsogna: vuoi per la storia secolare di questa manifestazione, vuoi perché il paese del Chietino ne ha fatto il simbolo della propria identità

La ricchezza delle vesti rinascimentali, fedelmente riprodotte è uno degli elementi caratterizzanti delle celebrazioni pasquali a San Gregorio di Catania
Vota
Mete & itinerari

Rinascimento jonico

A San Gregorio di Catania il periodo pasquale offre una delle più grandiose rievocazioni storiche dell’isola, che mescola il folklore alla tradizione cristiana.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti /11 – Gerusalemme in Toscana

Quello di San Vivaldo è un Sacro Monte a parte: non ha subito l’influenza ideologica della Controriforma e ha conservato l’impianto originario.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/10 – Salus infirmorum

L’antico santuario della Vergine del Soccorso e le cappelle del Rosario del Sacro Monte di Ossuccio si inerpicano sulla sponda assolata del Lago di Como.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/9 – Misteri barocchi

Con la pianura lombarda all’orizzonte e la verde mole del Campo dei Fiori sullo sfondo, il Sacro Monte di Varese dà spettacolo elevandosi sui tetti della città.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/8 – Trinità del Verbano

Proteso sul Lago Maggiore da un belvedere naturale, il Sacro Monte di Ghiffa è luogo eletto di devozione per le comunità dell’Alto Verbano.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/7 – Il Calvario del Sempione

Una drammatica Passione si rappresenta nel Sacro Monte di Domodossola. Davanti si aprono la grande platea delle Alpi e uno strategico valico.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/6 – Fratello Monte

Narra la vita del Poverello di Assisi sublimandola nell’arte e nelle bellezze della natura. Così il Sacro Monte di Orta glorifica gli insegnamenti del santo.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/5 – La metropoli celeste

Una città dello spirito sovrasta la città terrena di Varallo Sesia e tocca il cielo da un altare di roccia. E’ la Nuova Gerusalemme, prototipo di tutti i Sacri Monti.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/3 – Alle soglie del Paradiso

Vegliato dal massiccio del Gran Paradiso, il santuario mariano di Belmonte benedice la pianura del Canavese da un contrafforte delle Prealpi.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/2 – Mistico Monferrato

Il santuario di Maria Assunta e il Sacro Monte di Crea dominano il dolce paesaggio dell’Astigiano da un pulpito di verde, d’arte e di devozione.

Vota
Mete & itinerari

Sacri Monti/1 – Divini teatri

L’Unesco li ha dichiarati patrimonio culturale dell’umanità. Sono luoghi di devozione popolare, ma anche capolavori d’arte immersi nella natura. PleinAir li ha visitati in camper. Vi raccontiamo i Sacri Monti d’Italia: Crea, Belmonte, Oropa, Varallo, Orta, Domodossola e Ghiffa in Piemonte, Varese e Ossuccio in Lombardia, San Vivaldo in Toscana.

Vota
Mete & itinerari

Enigma Medjugorje

Misteriose apparizioni, incredibili guarigioni, fatti inspiegabili… Quello che accade da un quarto di secolo nel villaggio della Bosnia-Erzegovina l’ha reso una delle mete di pellegrinaggio più frequentate al mondo. Ci siamo andati, in camper.

Il chiostro della Certosa di Trisulti nella quale si ammira un'antica farmacia monastica
Vota
Mete & itinerari

La via delle erbe

Dal Sacro Speco di San Benedetto all’Abbazia di Valvisciolo passando per Trisulti, Casamari, Montecassino e Fossanova: tra Roma, Frosinone e Latina, un itinerario alla scoperta di medicamenti, creme ed elisir creati e prodotti dai monaci.

Vota
Mete & itinerari

Viaggi di parole

Sui mari di Bretagna e di Normandia, sui colli dell’Indre: proposte a misura di camper in una Francia tutta da riscoprire, sulle orme di tre grandi scrittori e delle loro opere.

Vota
Mete & itinerari

Tibet d’Appennino

L’Italia ha un cuore bianco: i Sibillini, dove i Piani di Castelluccio sono una delle più belle palestre di fondo della Penisola. E dopo lo sci, una puntata nei borghi medioevali del circondario per assaggiare le eccellenze gastronomiche del territorio.

Vota
Mete & itinerari

Magnifica neve

Teatro dei Campionati del Mondo di sci nel 1985 e nel 2005, Bormio propone agli appassionati degli sport invernali un completo novero di attività, da unire al benessere termale e alle specialità dell’Alta Valtellina.

Vota
Mete & itinerari

I belli e i brutti

A pochi chilometri dal Lago di Como, una festa alpina di antichissima origine: due maschere protagoniste e una corte di caratteristici personaggi rievocano la storia e le tradizioni di Schignano.

Vota
Mete & itinerari

Un gigante sotto casa

I quattro mastodontici carri dei rioni cittadini sfilano nel centro storico di Foiano della Chiana, per un Carnevale a misura di paese e di pleinair.

Vota
Mete & itinerari

Cuore di maschera

Quello di Castrovillari è considerato uno dei dieci più importanti Carnevali d’Italia: una coreografica kermesse con oltre mille figuranti, che sfilano attraverso il centro abbigliati nelle fogge più varie.

Vota
Mete & itinerari

I giorni della danza

Nel cuore dell’inverno in Valle Varaita, a Sampeyre, per assistere a una festa popolare di origini antichissime, per camminare sulla neve con gli sci e le racchette, per scoprire le meridiane del Vallone di Bellino.