Vota
Mete & itinerari

L’anello dei Martani

I dolci rilievi compresi tra la Valtiberina e la Via Flaminia offrono un itinerario pleinair che d’autunno si arricchisce di una profusione di colori, profumi e sapori, seguendo i richiami (e le strade) del famoso Sagrantino e del prezioso olio umbro a denominazione di origine protetta. Un tuffo nei sapori di stagione attraverso cittadine e borghi d’arte dalla tipica impronta medioevale, curiosi musei, resti romani, deliziose chiese rurali: e con un’invidiabile rete di soste per i v.r.

Vota
Mete & itinerari

L’altopiano quattrostagioni

Con i suoi tranquilli paesi che si distendono fra il lago di Santa Croce e le vette dolomitiche, l’Alpago riserva opportunità turistiche tutto l’anno e per tutti i gusti, anche a tavola. E con l’arrivo della neve i sentieri frequentati dagli escursionisti in primavera, estate e autunno diventano facili percorsi per le ciaspolate e il fondo.

Vota
Mete & itinerari

Mesopotamia d’Italia

Ultimo lembo orientale della Pianura Padana, stretta fra l’Adige e il Po, la provincia di Rovigo ha i numeri per imporsi tra le prime destinazioni del turismo nel Veneto. L’abbiamo visitata in camper dall’entroterra al Delta, per un primo assaggio di natura, paesaggi e atmosfere dello “strapaese” caro a Guareschi e al neorealismo.

Vota
Mete & itinerari

La ragione e l’ideale

Tra Ferrara e il Delta, quasi in riva al Po di Volano, Tresigallo è una città esemplare dell’urbanistica del Ventennio, rimasta praticamente intatta così come la volle il suo creatore: un uomo politico dalla complessa carriera che la concepì a tavolino per “fare di più e di meglio” dell’architettura di regime.

Vota
Mete & itinerari

Passepartout alpino

Certificata Cittaslow per la qualità della vita e dell’accoglienza, da sempre fondamentale punto di transito di genti e di commerci, Chiavenna è al centro di un itinerario che abbraccia l’omonima piana e si spinge verso due confini: ad est lungo il breve tratto in terra italiana della Val Bregaglia, a nord attraverso i paesaggi che preludono al Passo dello Spluga, tra bellezze naturali e secoli di storia da scoprire e conoscere a ritmo lento. Anzi, slow.

Vota
Mete & itinerari

Benvenuti nell’Italia migliore

Più di cento paesi Bandiera Arancione nel finesettimana del 4 e 5 ottobre hanno aperto le porte agli ospiti in camper nel più grande evento collettivo mai dedicato al turismo pleinair.

Vota
Mete & itinerari

A piedi con Leonardo

Come in un gioco di specchi, sui colli intorno a Firenze si riflettono la storia, l’arte, l’architettura della città: ville, borghi, pievi incastonate nel verde, da scoprire un passo dopo l’altro con la complicità delle stagioni più fresche e qualche strategica opportunità di soggiorno all’aria aperta.

Il sottile confine tra terra acqua e cielo
Vota
Mete & itinerari

A zonzo con l’oca selvaggia

Il lungo periodo dall’inizio dell’autunno alla fine della primavera è ideale per esplorare le lagune del Friuli Venezia Giulia: tutelate da un sistema di riserve naturali che protegge anche le foci dell’Isonzo e dello Stella, consentono facili osservazioni della ricca avifauna stagionale e offrono numerose occasioni per abbinare il v.r. alle passeggiate e alla canoa.

Il passaggio del Bosforo
Vota
Mete & itinerari

Verso il Mar Nero: alla scoperta della Turchia asiatica

Vacanze in Turchia, verso la costa del Mar Nero, con la guida di un reporter d’eccezione

Antichi terrazzamenti
Vota
Mete & itinerari

Felici Tropici: Madeira, l’isola di legno

Minuscolo avamposto del Portogallo sulle rotte atlantiche, l’isola di Madeira è un concentrato di selvaggia natura tropicale e antiche tradizioni marinare e agricole, con il celebre vino al posto d’onore. Come visitarla? Ma in camper, ovviamente, come vi raccontiamo in questa deliziosa proposta.

Vota
Mete & itinerari

Benedette soste

Pievi di campagna, solitarie chiesette, remoti santuari sono tra gli approdi preferiti da chi ama le soste in libertà: come in questo itinerario che esplora i colli del Mugello cercando (e trovando) tranquille occasioni di pernottamento en plein air immerse in un paesaggio che ad ogni angolo rivela sorprese d’arte e di natura.

Vota
Mete & itinerari

Civitas magna

Così recita orgoglioso il motto di Sestino, uno dei paesi più remoti della provincia di Arezzo ma anche uno dei più accoglienti per il pleinair: antichità ben esposte in un eccellente museo, passeggiate alla scoperta del Sasso Simone e della sua curiosa storia, robusta gastronomia regionale e un’area di sosta… anzi due.

Vota
Mete & itinerari

Polvere di diamanti

Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria sono le quattro regioni in cui si dipana la Strada del Tartufo dell’Appennino Centrale: una rete di percorsi per assaporare le eccellenze gastronomiche di un ampio territorio, che vede nell’aromatico tubero uno dei suoi prodotti più preziosi. Seguiamo allora questi itinerari del gusto tra borghi e campagne, sagre e ristoranti, montagne e vallate in cui il v.r. è uno strumento privilegiato dell’andar per luoghi.

Vota
Mete & itinerari

Autumn leaves

Con i primi freddi la natura offre uno dei suoi spettacoli più affascinanti: boschi e campagne vestono le calde tonalità del fogliame degli alberi decidui, un trionfo di rosso, giallo, ocra, arancio che è oggetto di una vera e propria attività di osservazione naturalistica, il leaf peeping. Ed ecco qualche idea per le prossime passeggiate di stagione.

Vota
Mete & itinerari

Molisani da mezzo millennio

Tra il limpido mare di Termoli e i fertili colli della provincia di Campobasso si trova un gruppo di suggestivi paesi abitati, fin dal XVI secolo, da popolazioni di origine albanese e croata, che ancora custodiscono la lingua e le tradizioni dell’antica patria balcanica. Siamo andati a visitare queste comunità scoprendone il tenace attaccamento alle proprie radici, ma anche il senso di ospitalità e la voglia di aprirsi a un turismo rispettoso dei luoghi.

Vota
Mete & itinerari

Sul filo della storia

Affacciata sulla profonda spaccatura carsica che le dà il nome, Gravina in Puglia ospita a settembre un coloratissimo incontro internazionale di gruppi storici. Tre giorni di festa con tornei, cerimonie, mercatini e sfilate in costume tra chiese, palazzi e antichissime cavità naturali da sempre usate come rifugio.

Vota
Mete & itinerari

Paesaggio a sud-ovest

Tra insospettate città d’arte e caratteristici villaggi di campagna si dipana un itinerario alla scoperta di castelli e dimore signorili nella Bassa Slesia, la Polonia più vicina. Una strategica provincia a lungo contesa fra le corone d’Europa, un susseguirsi di angoli pittoreschi in cui il veicolo ricreazionale è ospite consueto dei numerosi campeggi.

Vota
Mete & itinerari

Vino e Cammino

A zonzo tra i vigneti e le cantine della Rioja, che hanno reso celebre in tutto il mondo la piccola comunità autonoma della Spagna settentrionale. Con il v.r. ma anche con la bicicletta, da utilizzare sulle Vías Verdes ricavate dai vecchi tracciati ferroviari. E magari a piedi, percorrendo uno dei tratti più agevoli del lungo itinerario verso Santiago di Compostella.

Vota
Mete & itinerari

La valle che scroscia

All’estremità settentrionale dell’Ossola, la Val Formazza si dipana verso il confine svizzero offrendo una delle più belle attrazioni naturali del Piemonte, la cascata del Toce. E invitando il turista pleinair alle passeggiate di fine estate a piedi o in mountain bike, con base in campeggio oppure in sosta libera, mentre l’escursionista può contare su una fitta rete di rifugi.

Vota
Mete & itinerari

Città di campagna

Dai centri storici che conservano preziose testimonianze d’arte e di cultura ai selvaggi ambienti fluviali del Parco dell’Adda Sud, circondati dall’opulento paesaggio agricolo della pianura lombarda: la giovane provincia di Lodi è un antidoto pleinair al vicino caos metropolitano, con tranquille soste libere nei paesi e nelle aree verdi, ampliando in bici o a piedi il raggio dell’esplorazione.

Vota
Mete & itinerari

Un fiume sacro, un camper, una bici

Nove anni fa la percorremmo su due ruote con la tenda al seguito. Oggi siamo tornati nella valle del Tevere, dalla foce alle sorgenti, con il pedale nel ruolo di perfetto alleato del v.r. Un esperimento perfettamente riuscito su un itinerario naturalistico e culturale dalle mille sorprese, che nel pleinair può finalmente trovare una definitiva occasione di rilancio.

Il paese di Anguillara
Vota
Mete & itinerari

Un lago a tutto tondo

Il lago di Bracciano: deliziosi borghi, escursioni a piedi e in bicicletta, sport acquatici, itinerari in battello, una saporita gastronomia.

Vota
Mete & itinerari

Il giorno del ringraziamento

Ogni prima domenica di ottobre, una singolare processione di fedeli, escursionisti e abitanti in costume d’epoca parte da Alagna Valsesia e raggiunge le pendici del Monte Rosa: la tradizione contadina dei Walser, il solerte popolo giunto in queste valli dalla Svizzera otto secoli fa, rivive nella festa del Rosario Fiorito con una passeggiata fra terra e cielo per rinsaldare il legame fra l’uomo, la natura e il senso del sacro.

Vota
Mete & itinerari

Terminal Carcoforo

La strada per questo paesino dell’Alta Valsesia, alle soglie di un prezioso parco naturale alpino, termina in una delle prime e più belle aree per camper d’Italia. Una struttura irrinunciabile al servizio di un turismo realmente secondo natura.

Vota
Mete & itinerari

Dove si tocca

La maggior parte della vita marina ferve intorno alle coste, dove i raggi del sole riescono ad attraversare lo strato liquido favorendo la crescita delle alghe, habitat e nutrimento di innumerevoli specie. E perfino chi non sa nuotare può scoprire, con una semplice maschera, i segreti di questo mondo affascinante a pochi passi da spiagge e scogliere.

Vota
Mete & itinerari

Tanto di cappello

Esemplare per l’accoglienza ai turisti pleinair, l’entroterra di Fermo è una collana di graziosi borghi di origine medioevale in cui trascorrere ore di fresco relax, magari alternandosi con le vicine spiagge. Anche perché, ad attirare il visitatore, troviamo originali manifestazioni dedicate alla storia e alla tradizione locale: come a Montappone, uno dei quattro paesi celebri per la produzione dei cappelli di paglia.

Vota
Mete & itinerari

Barocco a sud-ovest

Nell’entroterra siciliano, le città storiche di Ragusa, Modica e Scicli irrompono nel paesaggio lunare dei Monti Iblei: la ricostruzione dopo il terremoto del 1693 ne ha fatto dei capolavori urbanistici, ora patrimonio dell’umanità.

Vota
Mete & itinerari

Piacere, principessa

Lungo il corso della Loira, un classico itinerario tutto da riscoprire tra castelli e foreste, vie d’acqua e siti mistici. Per secoli teatro di aspirazioni, tragedie e frivolezze della vita di corte, oggi la regione francese è una collaudata destinazione per chi cerca una vacanza semplice da attuare e ricca di motivazioni, con accoglienza sopraffina ai veicoli ricreazionali.

Vota
Mete & itinerari

Una dote naturale

Escursioni a piedi, in bicicletta e sui fiumi della regione della Loira.

Vota
Mete & itinerari

Acque e distillati

Scenario di vicende cruciali della storia francese e terra d’elezione del cognac, il Poitou-Charentes è un concentrato di ambienti e paesaggi ideali per una tranquilla vacanza itinerante fra natura, cultura e sapori: cittadine animate e pittoresche, canali navigabili che solcano zone umide protette, piccole isole verdeggianti da esplorare in bicicletta e un affaccio sull’oceano che promette grandi soddisfazioni anche a chi ama i frutti di mare.