Vota
Mete & itinerari

Il deserto dipinto

Con il miglioramento della sicurezza interna del paese, le aree del meridione algerino tornano di diritto fra le mete d’obbligo del Sahara. Un viaggio con pochi paragoni (e a portata di famiglia, come in questa esperienza felicemente vissuta) tra l’Hoggar e il Tassili n’Ajjer, pernottando in tenda e spostandosi in fuoristrada oppure a piedi, tra paesaggi fantastici e le straordinarie sorprese dell’arte rupestre.

Vota
Mete & itinerari

Il cuore e la memoria

Tunisia, vent’anni fa o quasi: dai ricordi di un viaggiatore per passione, ecco un ritratto del deserto, della sua gente e degli incontri che fanno il bello di un viaggio.

Vota
Mete & itinerari

La nuova arca

Mentre vanno scomparendo le ultime tracce della guerra civile che sconvolse il paese dalla metà degli anni ’70 fino al 1992, il Mozambico rinasce sotto il segno della natura: i parchi si ripopolano di animali, spiagge e foreste si attrezzano per accogliere il turismo. Che potrebbe portare nuova linfa all’economia di una nazione ospitale e ricca di risorse, in cerca di un’identità forte anche sullo scenario internazionale.

Vota
Mete & itinerari

Incanti ad ogni stagione

Solcata dal torrente Ayasse, che ha profondamente scavato la roccia formando bellissime gole, la valle di Champorcher è una delle meno conosciute del territorio valdostano: una realtà nascosta e preziosa, che oggi investe in un turismo non di massa accogliendo felicemente chi viaggia in camper. E poi non resta che partire alla scoperta di borgate alpine, laghi d’alta quota, antichi ponti in pietra e prodotti del bosco, non ultime le castagne che a fine ottobre sono protagoniste di una grande festa dei sapori.

Vota
Mete & itinerari

Invito a nozze

A spasso per Vittorio Veneto tra mura romane, castelli medioevali, palazzi rinascimentali e villini liberty. Una città nata sull’onda del Risorgimento dal connubio di due paesi, Serravalle e Ceneda, che di entrambi conserva ricche e suggestive testimonianze di storia e d’arte.

Vota
Mete & itinerari

L’altra metà del cielo

Divisa ormai solo sulla carta da una frontiera che gli accordi europei hanno praticamente abolito, Gorizia è una città profondamente intrisa di storia, come le alture che la circondano. Ma oggi questi luoghi, teatro di sanguinose battaglie fra il 1915 e il 1916 e di conflitti non meno dolorosi dopo la Seconda Guerra Mondiale, sono divenuti un monumento all’aria aperta che celebra la pace sotto il segno della memoria.

Vota
Mete & itinerari

Paesaggi nascosti

Nel parco dell’Alto Garda Bresciano, a pochi chilometri dalla Riviera dei Limoni ma in uno scenario già di sapore alpino, i boschi e gli specchi d’acqua della Valvestino e del Lago d’Idro sono un piccolo paradiso dell’escursionismo, tra minuscoli paesetti dalla caratteristica architettura montana dove capita ancora che gli abitanti aprano al turista le porte di casa.

Vota
Mete & itinerari

Fantastiche Foreste

Antichi manieri in cui si aggirano misteriose presenze, splendide pievi che custodiscono tesori d’arte, caratteristici borghi circondati dalla natura di uno dei più bei parchi italiani, usanze e prodotti tipici pazientemente riscoperti per dare nuova vita alle comunità locali: ai piedi dell’Appennino Tosco-Romagnolo, l’Alto Casentino è il felice e accogliente scenario di un turismo itinerante dalle mille sorprese.

Vota
Mete & itinerari

Dove canta il Gallo Nero

A zonzo fra borghi, pievi e castelli del Chianti nella stagione della vendemmia: esploriamo la dolce campagna toscana accompagnati da un buon bicchiere del celebre vino, che oggi come ieri nasce da una grande passione per la propria terra.

Vota
Mete & itinerari

Uno zoo senza frontiere

Al di là delle grandi città storiche c’è una Polonia tutta da scoprire, fatta di parchi e riserve che proteggono ambienti dunali, foreste millenarie, distese di laghi, rare specie faunistiche e botaniche. Una vacanza con il v.r. che ovunque trova semplici ma funzionali approdi, un viaggio nella natura che, per chi la ama, è quasi un pellegrinaggio.

Vota
Mete & itinerari

Nata due volte

Fondata nel XIII secolo, divenuta residenza reale nel 1596, rasa al suolo nella Seconda Guerra Mondiale, fedelmente ricostruita negli ultimi decenni sino a riportarla agli splendori di un tempo: in visita a Varsavia, ricca e vivace metropoli di oggi con tutto il bello di ieri.

Vota
Mete & itinerari

Spazi di libertà

Dal Victoria al South Australia per scoprire un grande paese dalle infinite risorse pleinair, girovagando lungo le coste del Pacifico e nei deserti dell’entroterra tra aree protette popolate da marsupiali e cetacei, antichi siti aborigeni, spiagge affollate dai patiti del surf e cantine in cui si producono ottimi vini.

Vota
Mete & itinerari

Il Campo dei Miracoli

Nei goldfields dello stato australiano del Victoria rivive l’epopea dei cercatori d’oro dell’800. Un’esperienza davvero fuori dal comune per sentirsi parte della storia e delle tradizioni di questo grande paese, e magari per riportare a casa un prezioso souvenir.

L'Arco di Augusto, il più antico fra quelli oggi rimasti, fu cerniera tra la Via Emilia e la Via Flaminia che da Rimini conduceva a Roma.
Vota
Mete & itinerari

Un mondo di storia

La Rimini che non ti aspetti: fra una serata in allegria e un richiamo di tintarella sulle spiagge, non mancate di visitare il centro storico che conserva importanti esempi del suo nobile passato romano.

Vota
Mete & itinerari

Borghi di ieri

Piccolo viaggio nel cuore dell’Umbria toccando in sequenza tre cittadine – Nocera Umbra, Gualdo Tadino e Gubbio – che alle rarefatte e suggestive atmosfere medioevali, ancora perfettamente calate nel quotidiano, uniscono un patrimonio architettonico e museale di sicuro pregio, un’accoglienza sperimentata verso gli strumenti del pleinair ma anche i contrasti di un territorio che cambia sempre più rapidamente.

San Vito Romano.
Vota
Mete & itinerari

Il riposo di Giovanni

A poche decine di chilometri da Roma e a due passi dalle grandi vie di comunicazione dell’Italia centrale, i Monti Prenestini sono circondati da un gruppo di cittadine e paesi fra i più suggestivi del Lazio. Con base a Palestrina, dove nacque uno dei protagonisti mondiali della musica sacra, esploriamo questo territorio dai vasti panorami, tra boschi, rocce e antiche sorgenti.

Vota
Mete & itinerari

Avventure d’acqua dolce

La natura della Sardegna non è solo mare, tanto ambito dai turisti dell’estate, né solo montagna, richiamo per gli escursionisti in cerca di ambienti selvaggi: ecco una proposta in camper e canoa, dal Gennargentu al Tirreno, seguendo il corso del Flumendosa in un paesaggio di intatta bellezza e sostando in libertà lungo il fiume.

Vota
Mete & itinerari

Cammina e sarai libero

Cento giorni a piedi e altrettante notti in tenda dal Belgio a Santiago di Compostella, per riconquistare un futuro che sembrava spezzato. E’ il soggetto di un documentario d’autore realizzato con il supporto di un alleato insostituibile: il camper.

Vota
Mete & itinerari

Pleinair sottocosta

Da Cagliari ad Alghero in kayak, dormendo in tenda sulla spiaggia: una vacanza sull’acqua per vivere tutto il piacere del campeggio nautico, affrontando in serenità le intemperanze del mare e del vento.

Vota
Mete & itinerari

In campagna si fa così

Agriturismo e prodotti tipici sono la nuova espressione di un’antica sapienza contadina, pastorale e domestica: alla scoperta della Sardegna rurale fra sapori genuini e usanze quotidiane vecchie di secoli.

Scorcio sul lungomare di Cadaqués
Vota
Mete & itinerari

Costa Brava: Il bar sotto il mare

A zonzo lungo la Costa Brava, dove i Pirenei si gettano nel Mediterraneo formando alte e frastagliate pareti rocciose

Vota
Mete & itinerari

L’altra faccia dei Caraibi

Monumenti dichiarati patrimonio dell’umanità e miseria quotidiana, castrismo e santería, turismo di consumo ed escursioni nella natura: Cuba è davvero quel che si dice un paese dai mille contrasti, che solo i modi e i mezzi del pleinair permettono di scoprire in tutta la sua complessità.

Vota
Mete & itinerari

Abitar viaggiando ai Tropici

Nella penisola messicana della Baja California gli statunitensi svernano a bordo dei loro motorhome.

Vota
Mete & itinerari

Il nostro sud-est

In Salento basta arrivare a settembre, quando l’oceanica folla estiva ha ormai lasciato spiagge e centri storici, per ritrovare tutta la generosità di questa Puglia barocca e contadina bagnata da due mari. E visto che molti approdi del pleinair sono ormai chiusi, si apre la stagione della tolleranza verso la sosta libera: come abbiamo sperimentato in questo piccolo itinerario fra torri costiere, monumenti urbani e insospettabili scorci di natura.

Vota
Mete & itinerari

Prima di Colombo

Messico, Guatemala, Honduras e Belize con l’auto a noleggio: un itinerario appassionante fra storia e cultura delle popolazioni precolombiane, toccando antichi insediamenti e siti archeologici fra i più spettacolari del mondo e avvicinandosi alle espressioni più autentiche della cultura mesoamericana.

Il porto di Liepaja
Vota
Mete & itinerari

Lettonia, ritorno al futuro

”Riga non sarà mai finita e il giorno che lo sarà sprofonderà nella Daugava”, così almeno si dice. Perché a ogni voltar di pagina della storia c’è qualcosa di nuovo

Vota
Mete & itinerari

Dolomiti a pagaie

In canoa sui laghi di Caldonazzo e di Levico per un soggiorno all’insegna dello sport e del relax.

Vota
Mete & itinerari

Orrido, anzi bellissimo

Alla scoperta del canyon scavato dal Rio Sass vicino al paese di Fondo: un’emozionante passeggiata per grandi e bambini in un ambiente selvaggio e incontaminato.

Sosta con panorama durante un'escursione sulla Riviera Ligure: la piccola Nora è ben sistemata nel portabimbi.
Vota
Mete & itinerari

Dalla Val di Susa alla Liguria: a spasso con il pupo

Guida pratica e proposte di itinerari fra Piemonte e Liguria per una vacanza con bambini dai tre ai nove mesi di età: per essere pronti in ogni situazione e per rendersi conto che non bisogna affatto rinunciare a una gita se si è avuto da poco un frugoletto.

Vota
Mete & itinerari

Meravigliosa valle

La francese Val de Roya, all’estremità orientale del parco del Mercantour, è la via più diretta fra Cuneo e Ventimiglia, ma anche un’eccezionale palestra di escursionismo sulle Alpi Marittime. Ripercorriamo allora le tracce di viandanti, fedeli e pastori che frequentavano questi luoghi sin dalla preistoria e che hanno inciso, nelle pietre scoscese della montagna, centinaia di graffiti dedicati alla vita quotidiana e al rapporto con il sovrannaturale.