Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Viaggio

Piana degli Albanesi Palermo - Sicilia, Italia

Piana degli Albanesi, l’altra isola di Pasqua

Alberto Galassetti |

Galleria fotografica In pratica Vai alla mappa
20150331_piana_albanesi_evidenza_470

31 marzo 2015

Non soltanto isole in mare. Altre isole si distinguono nell’entroterra della Sicilia: dove pur nella totale integrazione sociale sopravvivono etnie, lingue e usanze diverse, a conferma del pacifico crogiuolo di razze e di culture che è il Triangolo d’Oro. Tra queste eccelle Piana degli Albanesi, la più popolosa delle cinque colonie fondate nel XV e XVI secolo in Sicilia da albanesi scampati all’oppressione turca. Chiamata in origine Piana dei Greci per via dei riti religiosi di matrice bizantina officiati in greco, la cittadina situata sull’altopiano della Pizzuta a 30 chilometri da Palermo, svela tutta la sua identità arbërechë proprio nel periodo di massima espressione liturgica e di partecipazione  dei fedeli  durante la Settimana Santa.

Dalla Domenica delle Palme le celebrazioni si susseguono con crescente intensità per concludersi a Pasqua con una solenne concelebrazione nella cattedrale di San Demetrio, seguita da una sfilata di donne e uomini nei costumi tradizionali. Per la straordinaria ricchezza degli indumenti, che si tramandano da generazioni e si conservano come tesori di famiglia ambiti con orgoglio da adulti e bambini, la sfilata è il momento più atteso: non solo dai residenti che la animano gioiosamente, ma da una moltitudine di visitatori. Una scelta anomala e sorprendente rispetto ai tanti appuntamenti della Pasqua in Sicilia, per lo più guidati dall’enfasi drammatica e talvolta truce delle sacre rappresentazioni, inscenate la prima volta dai dominatori spagnoli.

In pratica

La direttrice più agevole (e la meglio segnalata) per raggiungere Piana degli Albanesi da Palermo, inizia dalla tangenziale sulla superstrada per Gela, da dove si devia in corrispondenza di Portella della Ginestra. Qui è d’obbligo una sosta nell’area monumentale istituita in memoria del tragico 1 maggio 1947. Ai margini del centro storico non è difficile trovare sistemazione anche a camper di grande stazza. La concelebrazione in cattedrale dura più di tre ore e la sfilata ha inizio intorno alle 13. A chi desidera festeggiare in ristorante o rifornirsi dei cannoli di dimensione “imbarazzante” per cui Piana va famosa, si consiglia di prenotarsi con buon anticipo. www.comume.pianadeglialbanesi.pa.it

Galleria fotografica

Mappa


Altre Mete e Itinerari

Leggi tutte le Mete e gli Itinerari
Punto Direttore
app PleinAirClub
iltropicodelcamper
movimentoturismovino
POI Garmin
Scarica