Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Viaggio

Pantelleria Trapani - Sicilia, Italia

Donnafugata Pantelleria



Galleria fotografica Vai alla mappa
20160804_Donnafugata-pantelleria-in-cantina

4 agosto 2016

Sessantotto ettari di vigneti dislocati in quattordici contrade. Un vitigno coltivato secondo una pratica agricola altamente sostenibile. Un giardino donato al FAI, restaurato e visitabile, che protegge un arancio secolare. È questo il biglietto da visita della cantina Donnafugata di Pantelleria (leggi qui l’articolo di Alberto Galassetti dedicato a questa affascinante isola mediterranea). Nel Duemila la famiglia Rallo ha qui recuperato una vigna centenaria di Zibibbo, avviando la coltivazione ad alberello su terrazze di piccole dimensioni delimitate da muretti a secco in pietra lavica.

I nomi riportati alle etichette sono chiari riferimenti alle opere di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e il perché è presto spiegato. L’azienda vuole rendere omaggio alla storia e alla bellezza del territorio e già nel nome scelto per la cantina, Donnafugata, attinge alla letteratura. Il nome è utilizzato nel più celebre romanzo dello scrittore, Il Gattopardo, per indicare una donna in fuga, probabilmente la regina Maria Carolina di Borbone, che trovò rifugio in quella parte della Sicilia dove oggi si distendono i vigneti della famiglia Rallo. Ecco perché l’immagine della testa di donna con i capelli al vento campeggia su ogni bottiglia.

Il Lighea 2015 è un vino bianco versatile negli abbinamenti, il Kabir 2015 è un Moscato di Pantelleria DOC, con note di arancia, melone e rosa che spesso accompagna il dessert ma si può apprezzare anche con formaggi saporiti bottarga e pesci affumicati. Vanto della produzione isolana è Ben Ryè Passito di Pantelleria, ottenuto dall’appassimento naturale dell’uva fresca su graticci e dalla successiva sgrappolatura manuale.

La cantina di Pantelleria, situata in contrada Khamma Fuori 6, è aperta al pubblico fino al 23 settembre, nel mese di agosto tutti i giorni. Per informazioni e prenotazioni, tel. 0923 915649 o 335 624 2563, http://visit.donnafugata.it/, visitare.pantelleria@donnafugata.it.

occhioranocchio 10% sulla degustazione classica

Sosta camper senza servizi consentita soltanto durante la degustazione.

L’agriturismo Zinedi, dotato di area camping, è l’unico riferimento per le soste pleinair a Pantelleria

Galleria fotografica

Cantina Pantelleria Donnafugata Pantelleria, Vigneti Punta Carace Raccolta Zibibbo Donnafugata Sgrappolatura manuale uva passa Zibibbo coltivato ad Alberello Pantesco

Mappa


Altre Mete e Itinerari

Leggi tutte le Mete e gli Itinerari
Punto Direttore
raduno cesena
app PleinAirClub
iltropicodelcamper
POI Garmin
Scarica