Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Viaggio

Anversa, Belgio

Da Anversa, città del barocco, ai tramonti di Gent

Fabrizio Ardito |

Galleria fotografica In pratica Vai alla mappa
Anversa, Grote Markt

19 giugno 2018

Una grande pianura, compresa tra le rive del ventoso Mare del Nord e il corso sinuoso della Schelda, separa Anversa, la capitale belga delle Fiandre con il suo imponente porto commercaiale, dalla piccola Gent. Il viaggio è breve – poco più di 60 chilometri di strada o un’ora di treno – ma la differenza tra le due mete è molto grande. Anversa è la cosmopolita città di Rubens e, per celebrare il suo massimo pittore – che non dimentichiamolo, si formò durante i suoi soggiorni italiani – è in programma per tutto l’anno Antwerp Baroque 2018, una rassegna che comprende mostre, festival di musica e teatro ed eventi dedicati all’epoca d’oro della città fiamminga. Tra una passeggiata sulle grandi piazze del centro, una visita al nuovissimo museo DIVA (dedicato all’industria dei diamanti, da secoli una delle più importanti di Anversa) e un assaggio di frutti di mare o delle mitiche patate fritte “alla belga”, non bisogna però dimenticare che qui ci troviamo in un vero paradiso per i ciclisti. Con centinaia di chilometri ciclabili, biciclette in affitto a ogni angolo di strada e grandi parchi, perfetti per una vacanza su due ruote. Qui, come a Gent, non è consentito trascorrere la notte in camper nelle pubbliche vie, ma le possibilità di sosta non mancano: il Camping de Molen si trova sulla riva destra della Schelda, quasi di fronte alla grande mole del MAS, il moderno museo d’arte cittadino, mentre il Camperpark Vogelzang è situato a sud del centro.

Se ad Anversa abbiamo conosciuto una città moderna e proiettata verso il futuro, la suggestione di Gent sta nella sua storia di città di grandi commercianti, collegata al mare dai corsi del Lys, della Schelda e dei suoi antichi canali. Molto più piccola, la cittadina conserva il castello dei conti, la splendida cattedrale di San Bavo (Sint Baafs) – con il capolavoro dell’Adorazione dell’agnello mistico dei fratelli Van Eyck – e la torre del Belfroi, dalla cui terrazza panoramica si domina il centro storico. Tra una passeggiata nel centro e un assaggio della cucina locale (non dimenticate la fortissima mostarda!), Gand però ha un vero momento magico. L’ora in cui, dopo il calare del sole, si accendono poco alla volta i lampioni che illuminano i canali, i battelli e le alzaie. La città cambia volto e, da interessante centro storico, diviene un quadro dai colori pastello, che ricorda i colori delle tele del celebre pittore Magritte. Anche qui esiste un’ottima possibilità per la sosta, in un campeggio dedicato agli amanti degli sport acquatici (il Blaarmeersen Campsite) che si trova a ovest del centro, sulle sponde del laghetto di Blaarmeer. 

 

In pratica

Anversa
Informazioni turistiche (in francese, inglese, fiammingo e tedesco): https://www.visitantwerpen.be
Camping De Molen Thonetlaan, Jachthavenweg 6 http://www.camping-de-molen.be
Camperpark Vogelzang, Vogelzanglaan 7-9, https://www.camperparkvogelzang.be/

Gent
Informazioni turistiche (in francese, inglese, fiammingo e tedesco): https://visit.gent.be
Blaarmeersen Campsite, Campinglaan 16, https://visit.gent.be/en/see-do/blaarmeersen-campsite

 

Galleria fotografica

Mappa


Altre Mete e Itinerari

Leggi tutte le Mete e gli Itinerari
Punto Direttore
iltropicodelcamper
app PleinAirClub
POI Garmin
Scarica