Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Viaggio

MANGIARE SECONDO NATURA

Pelle: i dieci cibi per mantenerla giovane e sana

Leggi gli altri articoli

20180628-pelle-mangiare-secondo-natura28 giugno 2018

La pelle è l’organo più esteso del nostro corpo, il nostro biglietto da visita agli occhi del mondo esterno. Una pelle curata non riflette solo bellezza, ma anche salute e attraverso l’alimentazione si può fare molto per difenderla dagli agenti esterni che ne causano l’invecchiamento. Ciò è particolarmente importante nella stagione estiva quando l’esposizione solare rischia di “strapazzare” un po’ troppo la nostra pelle. Non per questo dobbiamo rinunciare a prendere il sole che, oltre a una bella abbronzatura, arreca molti benefici, non ultimo il carico di vitamina D che useremo come scorta durante l’inverno. Dobbiamo, invece, saper difendere e proteggere la nostra pelle, non solo con il ricorso a un’appropriata cosmesi, ma anche provando a incrementare il consumo di quei cibi i quali, più di altri, sono indicati a tali scopi.

UNA REGOLA SEMPRE VALIDA
Alcuni nutrienti proteggono le cellule della pelle dai raggi solari, altri ne garantiscono l’idratazione, altri ancora limitano i danni dei radicali liberi e favoriscono il rinnovamento delle cellule epidermiche: tutti insieme ci aiuteranno a mantenere una pelle luminosa, morbida ed elastica.

Prima di vedere nel dettaglio quali siano i cibi più idonei a mantenere la pelle sana, ribadiamo la regola generale che vale per tutti gli ambiti del profondo legame tra alimentazione e salute: preferire alimenti freschi e genuini a quelli molto lavorati industrialmente come snack confezionati, bevande zuccherate, carni processate, alimenti pre-cotti e surgelati. Dai primi, infatti, assorbiamo i nutrienti essenziali e i loro benefici; dai secondi, invece, attingiamo un eccesso di sale, grassi “cattivi”, zuccheri, additivi… Tutte sostanze che favoriscono la formazione dei radicali liberi, i nemici giurati dell’epidermide.

RADICALI LIBERI VS ANTIOSSIDANTI
I radicali liberi sono molecole che hanno una carica negativa e un numero dispari di elettroni sul loro strato esterno. Per equilibrare la loro carica rubano un elettrone agli altri atomi rendendoli, a loro volta, nuovi radicali liberi. Quando i radicali liberi superano gli antiossidanti si crea la condizione di stress ossidativo notoriamente dannosa perché capace di contribuire all’insorgere di malattie come cancro, Alzheimer e altre malattie croniche. Così come favoriscono l’invecchiamento in generale, i radicali liberi sono particolarmente incisivi su quello della pelle: i loro effetti più visibili sono le rughe e il cedimento del collagene, la sostanza che dona elasticità all’epidermide. Sottrarsi ai segni del tempo che avanza è impossibile, ma una dieta ricca di antiossidanti può giocare un ruolo importante nel rallentarli. Senza dimenticare che, parallelamente, ridurre l’esposizione al fumo di sigaretta, all’inquinamento esterno, all’eccesso di alcol, alle sostanze chimiche di uso domestico, sono tutti tasselli fondamentali di un’efficace strategia di difesa dai radicali liberi.

Nella parte opposta del campo rispetto ai radicali liberi sono schierati gli antiossidanti che contrastano, appunto, l’ossidazione delle cellule aiutandole a rinnovarsi a scapito di quelle ormai danneggiate. Tutti i nostri organi sono continuamente impegnati nella guerra ai radicali liberi e oggigiorno avrebbero poche possibilità di vincerla senza ricevere dall’esterno tutti quegli antiossidanti che il corpo non sa autoprodurre quali vitamine, minerali e altri nutrienti essenziali. Passiamo dunque in rassegna i dieci alimenti che contengono gli antiossidanti più idonei a mantenere la nostra pelle giovane e sana.

DIECI CIBI AMICI DELLA PELLE
MIRTILLI. Annoverati tra i super cibi perché tra i più ricchi in natura di antiossidanti. Abbiamo di recente illustrato il potere protettivo di questi e degli altri frutti di bosco. Non ci resta che ribadire quanto sia utile integrarli nella dieta a colazione, nelle centrifughe, nelle insalate e ovunque la nostra fantasia e il nostro gusto ci suggeriscano.

ARANCE, LIMONI e KIWI. Ricchi di vitamina C di cui il corpo necessita per produrre il collagene, la proteina che mantiene la pelle elastica e giovane sono anche fonte di acqua di vegetazione, essenziale per mantenere la pelle idratata. Usiamo il limone per condire o assumiamo al mattino un bicchiere di acqua calda con mezzo limone spremuto (magari con la cannuccia per proteggere lo smalto dei denti dall’acidità) o un kiwi a fettine. Avremo così cominciato la giornata con una buona dose di protezione per le nostre cellule e, soprattutto, il nostro collagene.

MELAGRANI. Un’altra fonte eccellente di vitamina C e di altri antiossidanti molto efficaci nella lotta ai radicali liberi.

POMODORI. Ancora il pieno di vitamina C, ma soprattutto di licopene, un carotenoide antiossidante bravissimo a difendere la pelle dai danni dell’eccessiva esposizione al sole. Per massimizzarne l’assorbimento è preferibile consumare il pomodoro cotto con dell’olio, la cottura rilascia il licopene dalle cellule rendendolo più disponibile per l’assorbimento, e l’olio lo veicola attraverso l’intestino nel sangue. Aggiungere un poco di doppio o triplo concentrato di pomodoro ai nostri piatti o al pane tostato è un modo di arricchire le pietanze di questo importantissimo antiossidante, con un ruolo fortemente protettivo anche a livello prostatico.

ANGURIA. Composta al 90% d’acqua, sono dei veri e propri idratanti naturali. Se a ciò aggiungiamo la ricchezza in licopene ecco che questo frutto diventa il “cosmetico” per eccellenza. Pensate che medialmente l’anguria contiene il 40% in più di licopene rispetto al pomodoro crudo (ma meno facilmente assorbibile)! Attenzione però per chi fa la dieta: è ricco in zuccheri a rapido assorbimento e ricordiamo di non consumarlo a fine pasto: renderà la digestione particolarmente laboriosa.

AVOCADO. Noto per la sua abbondanza di grassi “buoni” che favoriscono il rinnovamento cellulare, è anche ricco di carotenoidi e attente sentinelle contro gli eccessi dei raggi ultravioletti. L’avocado contiene anche il glutatione, sostanza protagonista nella risposta antiossidante, e l’NMN (nicotinamide mononucleotide) efficacissimo nutriente antiage.

CAVOLI. Primi rappresentanti in questa lista dei vegetali a foglia verde i cavoli, nelle loro innumerevoli versioni, sono in generale tra gli alimenti più ricchi in natura di antiossidanti e più protettivi dalle malattie. Nel caso specifico della salute della pelle i cavoli contribuiscono con la loro ricchezza in vitamina C e potassio che la rendono idrata e soda.

PATATE DOLCI. Rispetto a quelle classiche sono più ricche di vitamina C e betacarotene. Quest’ultimo è convertito dal corpo in vitamina A ed è un antiossidante particolarmente indicato per accompagnare la pelle verso un’abbronzatura sana, senza effetti collaterali.

SALMONE SELVATICO. Da preferire a quello allevato è un eccellente fonte di grassi omega 3 che mantengono la pelle idratata, ne riducono la risposta infiammatoria e la difendono dal cancro

10. TÈ VERDE. Se l’idratazione è essenziale per la pelle, consumare tè verde è uno dei modi migliori per tenersi idratati. E’ anche ricco di vitamina B3 e di antiossidanti, in particolare l’EGCG, un vero e proprio asso nel proteggere la salute delle cellule epidermiche. Prepariamolo in casa e raffreddiamolo, da evitare le preparazioni in vendita piene di zuccheri.


Leggi gli altri articoli




Altri Articoli

Leggi gli altri articoli
Punto Direttore
iltropicodelcamper
app PleinAirClub
POI Garmin
Scarica