Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Viaggio

31 ottobre 2018

Groviera o burrata?

Mani in pasta, piazza Matteotti

CLICCA SULLA FOTO PER GUARDARE LA GALLERY

Sarà il latte il filo conduttore del prossimo Baccanale di Imola (BO) che dal 3 al 25 novembre promuove il patrimonio enogastronomico del territorio con degustazioni, convegni, mostre, laboratori per bambini, spettacoli, visite guidate e menù a tema nei ristoranti. Come si mangiava una volta e cosa invece mettiamo a tavola oggi? Come si fa a riconoscere un formaggio con il tatto, l’olfatto e la vista? Come viene impiegato in cucina questo prezioso alimento ricco di vitamine e sali minerali? E ancora, il latte fa bene alla pelle? Sono soltanto alcune delle domande a cui produttori, contadini, storici, scrittori e chef risponderanno durante gli incontri che si snodano tra la biblioteca, il teatro e il museo di San Domenico e in altre località. Non mancheranno curiosità e premiazioni come il Garganello d’Oro, riconoscimento annualmente assegnato al miglior ambasciatore nel mondo della cucina emiliana e romagnola. La rassegna, nata a metà degli anni Ottanta per promuovere la ristorazione e la produzione vitivinicola della città, è organizzata dall’amminstrazione comunale con il sostegno delle molteplici realtà culturali, associative, economiche e della ristorazione del territorio.

Per rafforzare la promozione, ogni anno al tema si accompagna un’illustrazione originale commissionata a un artista di fama nazionale e internazionale. Artisti come Jacovitti, Crepax, Altan, Emanuele Luzzati, Tullio Pericoli, Roberto Innocenti, Concetto Pozzati, Olimpia Zagnoli, Sonia Maria Luce Possentini, Gek Tessaro, e tanti altri, hanno dato ogni volta un’immagine diversa a questa rassegna, sottolineando così la versatilità dell’evento, sempre al passo con l’evoluzione del gusto e della cultura del cibo. La locandina di questa edizione è dell’artista argentino Fabian Negrin e raffigura un fiume di latte attraversato dal bambino in groppa ad una mucca che ci rimanda direttamente ad un immaginario fiabesco (il programma completo è consultabile sul sito www.baccanaleimola.it).

Fra gli appuntamenti più interessanti si segnala la degustazione del Masala Chai, il tradizionale tè nero servito con l’aggiunta di latte speziato nel negozio Chaimandir in via Orsini 35 (la prenotazione è obbligatoria, tel. 0542 27950). I più sportivi non perdano l’escursione nella Valle del Santerno con assaggi di latticini delle aziende agricole Ca’ del Becco e Caboi (per prenotazione tel. 0542 602183, ceas@nuovocircondarioimolese.it).

Altre News

Leggi tutte le News
Punto Direttore
iltropicodelcamper
app PleinAirClub
POI Garmin
Scarica