Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Camper

29 agosto 2018

Caravan Salon di Dusseldorf 2018 – parte 2

Il prototipo di van Weinsberg

La fiera delle novità

In corso fino a domenica 2 settembre, il salone di Düsseldorf pullula di curiosità e interessanti anteprime: ve ne presentiamo alcune che secondo noi lasceranno il segno.

Dethleffs-e-home-Coco

Dethleffs e.home Coco

 

Dethleffs e.home Coco: la rivoluzione a batteria

Dopo il camper totalmente elettrico dello scorso anno, Dethleffs presenta la prima caravan elettrica destinata ad aprire nuovi scenari per il futuro prossimo. La e.home Coco è dotata di una serie di batterie al litio ad alte prestazioni collegate a due motori elettrici nei mozzi, con una gestione intelligente dell’elettronica. In viaggio la forza motrice elettrica del rimorchio aiuta l’automobile a trainare la caravan e in discesa le batterie vengono ricaricate: in questo modo anche una vettura elettrica può trainare senza problemi una caravan e un’auto con una capacità di traino limitata può rimorchiare una caravan con una massa elevata. Una volta arrivati in campeggio è possibile posizionare la caravan senza fatica, agendo semplicemente su un telecomando. A ricaricare le batterie contribuiscono anche i pannelli solari sul tetto. Per abbattere i costi di acquisto è previsto un utilizzo integrato tra abitazione e caravan: le batterie della e.home funzionano da batterie tampone collegate all’impianto fotovoltaico della villetta di famiglia.

Knaus-CUVision-su-base-MAN

Knaus CUVision su base MAN

Knaus-Tabbert CUV: effetto van

Prendendo spunto dall’acronimo SUV (Sport Utility Vehicle), il gruppo Knaus-Tabbert ha coniato la sigla CUV (Caravaning Utility Vehicle) che identifica tutta la sua produzione di van, anello di congiunzione tra l’automobile e il camper tradizionale. In fiera a Düsseldorf sono stati presentati due show vehicle che non passano inosservati. Il CUVolution di Weinsberg su base Fiat: verniciatura Orange, pneumatici ribassati su cerchi da 20”, minigonne laterali, alettone posteriore, vistosi terminali di scarico e altro ancora. Più sobrio, per certi versi, il CUVision di Knaus meccanica su MAN TGE: calandra cromata, spoiler, ribassamento laterale e cerchi da 22”. Veicoli dimostrativi che denotano il grande interesse del gruppo per il segmento van.

Volkswagen-Grand-California-600

Volkswagen-Grand-California-600

Volkswagen Grand California, sempre più grande

Dall’esperienza maturata con il prototipo California XXL presentato nel 2017 scorso anno, Volkswagen mette in produzione due nuovi modelli su base Crafter battezzati Grand California: camper a tetto alto dalla notevole abitabilità interna e caratterizzati da uno stile inconfondibile. Il Grand California 680, lungo 684 cm, ha i letti gemelli longitudinali posteriori; il modello 600, lungo 6 metri, oltre al letto matrimoniale in coda offre un altro matrimoniale sovracabina con meccanismo scorrevole. Entrambi i veicoli presentano blocco cucina e vano toilette con lavabo a ribalta.

Niesmann-Bischoff-Smove-7.4-E-con-verniciatura-BMW-Red-Frozen

Niesmann-Bischoff Smove-7.4-E con verniciatura BMW-Red-Frozen

Niesmann+Bischoff, gli extra colorati

Se già in versione standard i modelli del brand tedesco sono decisamente eleganti, nelle nuove versioni con verniciatura personalizzabile fanno davvero perdere la testa. Al Caravan Salon è stato presentato un superlativo Smove 7.4 E con colore rosso “BMW Red Frozen”, ma anche un Arto 88 LF con verniciatura “BMW Pure Metal Silver” e un Flair in tinta “Frozen Cashmere Silver Metallic”. I colori extra non sono regalati: si devono sborsare 13.990 euro per averli, ma… si sa, l’esclusività non guarda al prezzo.

Bürstner Harmony

Bürstner Harmony

Bürstner Harmony, serenità da agganciare

Dopo i prototipi di camper Harmony, Bürstner presenta l’omonima caravan Harmony: si tratta di un veicolo di scuola, le cui soluzioni potranno essere adottate i prossimi anni sulla produzione corrente. Elegante fuori, è innovativa all’interno, con la cucina anteriore dotata di tavolo scorrevole, bagno in coda con doccia separata e ampia zona living centrale sormontata da un letto, perfettamente dissimulato nel soffitto.

Lume Traveler

Lume Traveler

Lume Traveler, la sua forza… non è il prezzo

Costruita in serie limitata e con cura artigianale da un’azienda olandese, la Lume Traveler è una piccola caravan, priva di bagno, realizzata con pannelli d’alluminio rivettati e dotata di parete posteriore sollevabile. La versione più raffinata, proprio nella parete posteriore, ha il blocco cucina (utilizzabile solo esternamente) e offre l’affascinante soluzione del tetto interamente apribile. All’interno c’è un grande e comodo letto matrimoniale, oltre a un mobile basso e alcune nicchie portaoggetti. Il prezzo è di 46.500 euro optional compresi. Lunga 373 cm (517 cm con timone), ha una massa a vuoto di 1.000 kg e una capacità di carico di 350 kg. Si può avere anche in versione “nuda” che si può arredare a piacimento: costa 27.250 euro. È prevista per il prossimo anno la versione più grande con toilette, armadio e dinette.

 

 

Altre News

Leggi tutte le News
VB Air Suspension
Ercole
ideaverde
Lampogas
brunner
adami camper
amplo
camperis
coverbox
camperis