Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Camper

11 dicembre 2018

Camper in pista al test drive Carthago

WEBRientro ai box

Sul circuito Tazio Nuvolari di Cervesina si è svolto il Test Drive Carthago edizione 2018: anche noi abbiamo saggiato in pista le doti stradali dei veicoli. I prestigiosi motorhome Carthago e i dinamici van Malibu sono tornati in pista, portando al limite le doti stradali dei veicoli. L’azienda tedesca Carthago, proprietaria anche del marchio Malibu, già altre volte in passato ha voluto far provare su strada i propri veicoli e durante lo scorso week end, dal 7 al 9 dicembre, ha organizzato una nuova edizione italiana del Test Drive. L’evento, che ha raccolto l’adesione di una quarantina di equipaggi, si è svolto presso l’autodromo Tazio Nuvolari di Cervesina, in provincia di Pavia, con la collaborazione di tre aziende partner quali Al-Ko, Iveco e Teleco.

Piacevoli i momenti di convivialità, in cui camperisti e responsabili tecnici si sono scambiati le esperienze più varie, ma sicuramente il fulcro dell’evento è stato il test in pista, effettuato sabato 8 dicembre. Curve e contro curve, rettilinei e slalom tra i birilli: non sono certo molte le occasioni per condurre un camper su un vero circuito di gara, saggiando in tutta sicurezza prestazioni e limiti del mezzo. A disposizione c’erano tre motorhome Carthago, più un camper furgonato Malibu, a cui si aggiungeva un furgone Iveco Daily con cambio Hi-Matic. Ovviamente, c’eravamo anche noi di PleinAir. Avremmo potuto mancare ad un evento così particolare? Ecco il commento del nostro redattore Renato Antonini: “Devo dire che è stato divertente, ma soprattutto istruttivo. Guidare un mezzo da 3 tonnellate e mezzo su un circuito permette di capire tante cose. Quando posso, amo andare veloce, ma metto sempre al primo posto la sicurezza. Non sono il genere di camperista che su strada porta il mezzo ai suoi limiti estremi, ma in pista ho potuto saggiare ancora una volta la buona tenuta di strada del telaio Al-Ko, affrontando curvoni a velocità sostenuta. Un camper di ultima generazione, con un motore potente, può andare molto veloce, ma i problemi possono nascere improvvisi: per questo non bisogna mai esagerare, però un buon telaio e una corretta distribuzione delle masse possono aiutare in molte situazioni. Ho trovato molto interessante su strada il C-Tourer 141, ottimo compromesso tra dimensioni esterne e abitabilità interna. Ovviamente, il van Malibu ha un’agilità tutta sua che mette a proprio agio su quasi tutti i percorsi. E, altrettanto ovviamente, per chi vuole il massimo su strada, non c’è niente di meglio del motore Iveco da 205 cavalli abbinato all’automatico a 8 rapporti, lo stesso cambio adottato da Maserati su alcuni suoi modelli”.

CLICCA SULLA FOTO PER GUARDARE LA GALLERY

Altre News

Leggi tutte le News
brunner
adami camper
caravanbacci