Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Viaggio

2 agosto 2018

Bravo, bravissimo!

Schermata-2018-08-02-alle-10.19.57

È un’estate all’insegna della musica quella della provincia di Pesaro e Urbino. Fino al 18 novembre infatti una mostra diffusa celebrerà il compositore pesarese a centocinquant’anni dalla sua scomparsa. Il percorso Rossini 150 si articola in tre esposizioni che esplorano e approfondiscono aspetti particolari della sua vita e della sua opera.

Schermata-2018-08-02-alle-10.20.41

La mostra Pesaro racconta Rossini, è ospitata nella città natale del Cigno: nei musei civici di Palazzo Mosca si intraprende un percorso narrativo volto a far rivivere la complessa vicenda biografica del compositore con una ricca sezione documentaria che ripercorre la storia del compositore a partire dalla sua nascita e l’esposizione integrale della prestigiosa collezione Hercolani-Rossini composta da trentotto dipinti e un marmo.

Schermata-2018-08-02-alle-10.20.24

Ci si sposta poi a Urbino dove, nelle Sale del Castelare del Palazzo Ducale, è allestita la mostra a cura di Vittorio Sgarbi Gesamkunstwerk: Pelagio Palagi e Gioachino Rossini: dedicata alle opere del noto e apprezzato pittore bolognese Pelagio Palagi documenta il secolo rossiniano tra neoclassicismo e romanticismo.

Il Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano di Fano propone invece la mostra Rossini, il teatro, la musica che prende spunto dall’esibizione fanese del piccolo Gioachino per raccontare il teatro barocco di Giacomo Torelli attraverso una guida all’ascolto della sua musica e a proiezione di video esplicativi (Comitato nazionale per le celebrazioni dei centenari rossiniani, Piazza del Popolo 1, Pesaro, www.mostrarossini150.it).

Schermata-2018-08-02-alle-10.21.06

Inoltre, chi ama le arie del compositore pesarese non può perdere il Rossini Opera Festival, che ogni estate anima lla sua città natale. Accanto a partiture questa manifestazione propone anche un lungo elenco di titoli sconosciuti come Il viaggio a Reims, leggendaria partitura svanita nel nulla nel 1825 dopo la prima rappresentazione. E dopo una giornata dedicata alla musica non si può rinunciare al piatto simbolo della città: intitolata al suo personaggio più illustre, la Rossini – una margherita con uovo sodo e maionese – è la pizza preferita dai pesaresi (tel. 0721 3800294, www.rossinioperafestival.it).

Altre News

Leggi tutte le News
Punto Direttore
iltropicodelcamper
app PleinAirClub
POI Garmin
Scarica