Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Camper

26 luglio 2018

A… trazione integrale

-APERTURA-

CLICCA SULLA FOTO PER GUARDARE LA GALLERY

Il futuro della bicicletta elettrica è arrivato: la gamma di modelli a pedalata assistita della Askoll è un piccolo concentrato di estetica e di tecnologia

Al primo colpo d’occhio quello che colpisce delle biciclette elettriche del marchio vicentino Askoll è la linea pulita e moderna del telaio, con i freni a leva invertita che danno un tocco di “vintage” e con il blocco batteria ben coordinato (al punto da apparire quasi un portaoggetti) e posi­zionato anteriormente sotto il manubrio lasciando libero il tubo piantone. A un esame più accurato si scopre che questi modelli sono in realtà anche un piccolo concentrato di soluzioni tecnologiche. E non a caso: l’azienda produttrice, che ha alle spalle una quarantennale esperienza nel campo degli elettrodo­mestici, a partire dal 2015 ha deciso di trasferire questo know how al campo della mobilità sostenibile commercializ­zando veicoli green interamente made in Italy. Dopo gli scooter e persino una city car, quest’ultima presentata all’e­dizione 2016 dell’Eicma, è arrivata una gamma di bici a pedalata assistita: noi abbiamo voluto mettere alla prova lungo le strade di Roma il modello eB1 Plus.

Un giro con Askoll
Eccoci in sella alla volta di Castel Sant’Angelo. Notiamo subito che il modello è equipaggiato di serie di tutto punto per affrontare la strada: fanalerie a led anteriore e posteriore, cavalletto, segnalatore acustico, nonché parafanghi e carter della catena coordinati (il portapacchi è optional). Nell’affrontare le famigerate buche della Capitale, dopo aver regolato con estrema facilità l’altezza della sella apprezziamo subito il canotto reggisella ammortizzato. L’ammortizzazione anteriore è assente, ma in fondo questa bici nasce non per il fuoristrada ma espressamente per l’uso cittadino; l’aggiunta di sospensioni ne aumenterebbe il peso già abbastanza elevato (22 kg per i modelli M e 23 kg per le versioni L), ma ancora sostenibile se si intende trasportarla all’interno del garage del camper o sul portabici posteriore.
Il pannello di comando posto sulla sinistra del manubrio è intuitivo, ben leggibile anche nelle ore notturne e consente di tenere sott’occhio valori come la carica residua, la velocità e uno dei quattro livelli di assistenza richiesti al motore, modificabili con un semplice tocco; se-lezionando un apposito comando è possibile impostare un’assistenza specifica se si riparte in condizioni particolari come ad esempio in salita o in mezzo al traffico. All’altezza della mano destra c’è invece la manopola del cambio meccanico a cinque velocità: la possibilità di regolare agevolmente sia l’assistenza che il cambio contribuire a rendere la pedalata fluida e scorrevole.
Il motore elettrico di tipo Brushless è praticamente invisibile, posizionato com’è sul mozzo anteriore, e come in tutte le e-bike entra in funzione soltanto se si inizia a pedalare ed interrompe la sua azione non appena si smette di agire sui pedali.
La velocità massima raggiungibile con l’ausilio della pedalata assistita è di 25 km/h. Come sopra accennato sono disponibili quattro livelli di assistenza del-la pedalata, ma nessuno di essi è a completo carico del motore, ciò vuol dire che deve sempre essere presente una azione sui pedali da parte dell’utente per far sì che il motore entri in funzione.
La seconda marcia si inserisce automaticamente dopo il superamento di una velocità di 18 km/h, e si disinserisce non appena si ha un calo di velocità anche se si viaggia a più di 18 km/h.
L’autonomia su strada della bicicletta con pedalata assistita dipende strettamente dalle condizioni di utilizzo, che possono essere: pendenza o tipo di superficie del percorso, temperatura ambiente, velocità media, livello di assistenza del motore, pressione degli pneumatici, peso trasportato e peso dell’utente, età della batteria. Quest’ultima, facilissima da mettere e togliere e dotata di serratura di bloccaggio, ha un tempo di ricarica di cinque ore (tre ore per raggiungere l’80 per cento) e un’autonomia fino a 80 chilometri. Alla prova dei fatti noi, durante una delle nostre prove, abbiamo percorso 17 km quasi al massimo dell’assistenza possibile: all’arrivo la batteria aveva conservato oltre il 60 per cento di carica residua

(www.askoll.com).

Askoll e B1 Plus

Bicicletta
Telaio Olanda in alluminio Forcella rigida· Cannotto reggisella Ammortizza­to· Cambio Sturmey Archer – 5 velocità· Freni V-Brake· Ruote 26” x 1 3/8 al-luminio doppia camera taglia M/28” x 1 5/8 alluminio doppia camera taglia L · Pneumatici 37-590 E.T.R.T.O con fascia rifrangente taglia M/ 35-700 E.T.R.T.O con fascia rifrangente taglia L· Taglie disponibili M, L· Peso 22 kg taglia M/23 kg taglia L· Prezzo 1.390 euro

Batteria estraibile
Tipo Ioni in litio· Capacità 300 Wh· Tensione – amperaggio 36 V – 9 Ah· Peso – carico 2,6 kg· Tempo di ricarica 5 ore (3 ore all’80%)· Autonomia fino a 80 km

Trazione
Motore Elettrico Brushless Askoll a rotore esterno integrato nel mozzo anteriore · Potenza 250 W nominale· Velocità max 25 km/h· Coppia max 40 Nm (alla ruota) · Livelli di assistenza 4 + modalità non assistita· Programmi speciali 1) Modalità di accompagnamento; 2) Supporto partenza in salita

Altre News

Leggi tutte le News
VB Air Suspension
brunner
adami camper
coverbox
camperis