Abbonati alla rivista
Area utenti

PleinAir | Viaggio

13 dicembre 2017

10 presepi da visitare in camper

SUTRIO

CLICCA SULLA FOTO PER GUARDARE LA GALLERY

Nell’Anno dei Borghi che volge al termine vi proponiamo una carrellata di presepi che prendono spunto dalle tradizioni locali coinvolgendo l’intera comunità nella loro realizzazione: un’occasione per mettersi in viaggio e riscoprire al tempo stesso le radici culturali del nostro meraviglioso Paese.

Nel borgo di Crodo (VB), in Val d’Ossola, le natività della rassegna Presepi sull’acqua sono dislocate nei lavatoi e lungo i ruscelli di un territorio d’inconsueta bellezza, dove fiumi e sorgenti hanno generato uno spettacolare dedalo di cascate e forre. La popolazione ha dato sfogo al suo estro creativo per realizzare pupi di feltro sistemati sul trenino scolpito in un tronco d’albero, pastorelli ricavati dalle pigne, macine di un vecchio frantoio. Si parte da Piazza Pretura per visitare gli allestimenti del Ristorante Marconi e delle Macellerie Crosetti e si prosegue lungo la Strada Statale 659 fermandosi a Rencio Inferiore, Molinetto, Bagni, Vegno ed Emo, nuclei abitati a poca distanza dall’arteria principale. Sul sito www.crodoeventi.it è possibile consultare la mappa completa dell’itinerario che può essere percorso a piedi lungo mulattiere e sentieri pedonali oppure in bici e, per alcuni tratti, in auto e in pullman; gli organizzatori hanno inoltre approntato un calendario di escursioni guidate diurne e notturne (www.park-e.org, info@park-e.org). Durante il tragitto i visitatori potranno sostare nei ristoranti che in occasione della manifestazione, in svolgimento fino al 7 gennaio, propongono piatti tipici, oppure fermarsi a degustare direttamente dai produttori miele, salumi e formaggi d’alpeggio come il Bettelmatt e l’Ossolano. Per una confortevole sosta rurale c’è l’agriturismo Alberobello  di Vigonella, a una trentina di chilometri da Crodo.

Perfetto scenario festivo, la località di Lana (BZ) fino al 31 dicembre ospita un contenitore di eventi natalizi: un giro in groppa ai pony, la gita a un tipico maso, gli incontri di bricolage, il concerto d’Avvento e le sfilate dei Krampus. Non può mancare il tradizionale mercatino che raccoglie il meglio dell’artigianato altoatesino e leccornie del periodo natalizio come lo zelten, il tipico pane preparato con frutta secca. Da non perdere gli spettacoli teatrali, il corteo dei pastori e il Presepe Vivente dalle suggestive atmosfere (Associazione turistica Lana e dintorni, tel. 0473 561770, www.lana.info). A Merano, distante circa undici chilometri, c’è l’area camper Garni Schneeburghofn aperta tutto l’anno (tel. 0473 923595, www.schneeburghof.com).

Sono più di cento i presepi artigianali d’ogni foggia in mostra nella grande rassegna visitabile a Levico Terme (TN) fino al 6 gennaio, in concomitanza con il mercatino natalizio con le tradizionali  casette di legno disposte lungo il viale del Parco degli Asburgo che espongono oggetti di artigianato e prodotti tipici della Valsugana tra cui la farina da polenta. Per rivivere i fasti del passato basta fare un giro in carrozza nello splendido giardino che fu caro all’imperatrice Sissi; oppure assistere – ogni sabato pomeriggio – alla sfilata dei figuranti della Corte Asburgica, che il 1° gennaio prenderanno parte anche al Gran Ballo con Concerto di Capodanno (www.visitlevicoterme.it).
Per visitare i mercatini della Valsugana sono disponibili due comodi approdi: la Locanda de l’Arguta di Romagnano, realizzata secondo le più recenti tecniche di bioedilizia e immersa nei frutteti a ridosso del monte Bondone, e il campeggio Canè in Fiore, a Baselga di Pinè. Potrai vivere la vacanza in tutto relax, grazie alla pace e al silenzio dei boschi e dei laghi sull’Altopiano di Pinè, ma senza rinunciare ai comfort e ai piatti tipici trentini nel ristorante del campeggio.

Ai margini della provincia di Venezia, nella pianura del Livenza, sono oltre 200 gli abitanti di Annone Veneto (VE) coinvolti nella realizzazione del Presepe Vivente, ambientati nel parco della chiesa parrocchiale con cinque suggestive rappresentazioni (il 24 e il 26 dicembre dalle 17 alle 19, il 24 dicembre dopo la funzione religiosa delle 23, e il 1°, il 6 e il 7 gennaio). I fuochi dei bivacchi dei pastori illuminano il percorso di visita, scandito da scenografie del racconto evangelico e della vita quotidiana del tempo (Comune, tel. 0422 769702, www.comune.annoneveneto.ve.it). Nelle immediate vicinanze, presso gli impianti sportivi comunali, sarà allestito un parcheggio gratuito per i visitatori in camper.

Circondato dai monti della Carnia, il pittoresco centro di Sutrio (UD) è anche noto come il paese dei marangons, maestri falegnami che ancora oggi si possono osservare al lavoro nelle loro botteghe. Uno di loro, Gaudenzio Straulino, fu l’artefice di un presepe in legno con animazione meccanica che riproduce attività ed eventi della vita di tutti i giorni in queste terre: la fienagione e la discesa del raccolto a valle con gerle e slitte, le donne che filano e tessono, il lavoro al mulino e alla segheria, il trasporto del corredo nuziale nella nuova casa della sposa (ingresso 2 euro, apertura su richiesta contattando l’albergo diffuso Borgo Soandri, tel. 0433 778921, www.carniamusei.org). Fino all’Epifania si può inoltre visitare lungo le vie del paese, tra le case in pietra con i caratteristici loggiati, la rassegna Borghi e Presepi (Pro Loco, tel. 0433 778921 www.facebook.com/proloco.sutrio/, prolocosutrio@libero.it o www.turismofvg.it). A Forni Avoltri c’è il Camping Collina, in località Collina (tel. 0433 72209, 333 6239945 www.campingcollina.it, info@campingcollina.it).

La rappresentazione della Natività allestita a Cigoli (PI), frazione di San Miniato, è un percorso nei luoghi salienti della vita di Gesù che si estende su una superficie di cento metri quadrati: un villaggio palestinese dove la vita quotidiana è scandita dall’alternarsi del giorno e della notte. È visitabile fino al 7 gennaio tutti i giorni dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30 (tel. 347 2634642, www.madrebimbicigoli.it). Un comodo approdo è l’azienda Tenuta di Poggio a San Miniato.

Lo spettacolo di luci e musiche che accompagna l’accensione dell’albero di Natale in Piazza della Repubblica a Urbino segna l’inizio dei festeggiamenti che durano fino al 23 dicembre e includono rievocazioni della Natività, mercatini e una rassegna di presepi. Per creare la giusta atmosfera gli organizzatori hanno previsto una nevicata artificiale, una galleria d’immagini proiettate sulle facciate dei palazzi e una pista di pattinaggio sul ghiaccio (www.comune.urbino.ps.it). Sosta nell’area camper in Via Neruda, presso il bocciodromo.

A Grottammare (AP), deliziosa cittadina della Riviera delle Palme marchigiana, tra le piccole case in pietra, le stradine acciottolate e i prestigiosi palazzi nobiliari con vista sulle colline, il 26 dicembre, il 1° e il 6 gennaio dalle 16.30 sfilano circa trecento personaggi in costume in una rievocazione a ingresso gratuito. La località è ricca di bellezze architettoniche e artistiche fra cui il Torrione della Battaglia, la chiesa di Sant’Agostino, Piazza Peretti con il Teatro dell’Arancio (www.comune.grottammare.ap.it). Per la sosta ci si può rivolgere ai vigili urbani, che sapranno indicare i parcheggi più adatti nella parte nuova; in alternativa c’è l’area attrezzata 43° Parallelo in Via Domenico Bruni (tel. 347 7592366, degaetanovincenzo@gmail.com). Per soste rurali c’è l’agriturismo Briciola Di Sole.

Fu a Greccio (RI),  borgo affacciato sulla conca reatina, che nel 1223 San Francesco d’Assisi creò il primo Presepe Vivente della storia. Da più di trent’anni la Pro Loco allestisce una suggestiva rievocazione per rivivere quell’episodio: sei quadri, oltre cento figuranti in costume e una voce fuori campo che narra la vita di Gesù. Il raduno in programma dal 4 al 6 gennaio, organizzato dalla Pro Loco, prevede una gita a Rieti : da non perdere la cattedrale, con la splendida cappella dedicata a santa Barbara realizzata dal Bernini, e il castello di Roccasinibalda decorato con affreschi del Settecento. La quota è di 62,50 euro per gli adulti e 50 euro per i bambini da tre a dieci anni, gratis per bambini fino a tre anni (www.prolocogreccio.it, prolocogreccio@tiscali.it).

A Scurati (TP), piccolo borgo incastonato in grotte naturali a una manciata di chilometri da Custonaci e a un tiro di schioppo da Trapani, non si finge di produrre come talora accade nei presepi viventi, ma si produce per davvero:
qui un nostro itinerario.

Altre News

Leggi tutte le News
Punto Direttore
iltropicodelcamper
app PleinAirClub
POI Garmin
Scarica